La scala dei valori di Merda

Ed anche oggi ve beccate un bello schemino!
Che Dire, è la prima cosa che ti Dicono appena tuo marito/ compagno/ fidanzato/ amichetto/ conoscente ha seminato il fiorellino:

D’ora in poi cambierà tutto! Tutto quello a cui tenevi prima, non avrà più valore! Solo tuo figlio e le sue esigenze conteranno…

Generalmente la frase proviene da una neo-mamma sadomasochista! Tra cui io… Ci trovo un non so che di liberatorio nel spiattellarlo ad una qualsiasi donna gravida! Comunque è vero, Cazzo! Praticamente funziona così: Se prima mettevi al primo posto il sonno nella tua scala dei valori (anche prima di Tua madre ovviamente), adesso andrà al 349° ma non per tua volontà! Se prima adoravi annusare un bel trancio di pizza, adesso adori odorare il didietro di tuo/a figlio/a perchè appena la fa è una festa a casa, dopo la sua stitichezza settimanale.

3-03

4-04


L’altro giorno, quando mia figlia ha defecato per la prima volta nel suo apposito contenitore, sono esplosa dalla Giuoia, a tal punto di svegliare il padre giuoioso con il vasino ancora pieno in faccia! Ed è lì che ho avuto la visione, l’illuminazione: La mia scala dei valori è cambiata, al primo posto ora c’è l’evacuazione! Una volta si Giuoiva in questo modo se lo spaccino te mandava bene col fumo o il bar sotto casa si sbagliava a darti il resto con 10 euro di più… Adesso invece ruota tutto intorno all’evoluzione del cibo in tutti i suoi stadi, dall’ingestione all’espulsione. Ovvio, perchè è legato alla sopravvivenza ingestibile di tuo/a Figlio/a.

IMG_2421

La prima cacca giuiosa

Insomma che non si dicano stronzate del tipo: “Ma io sono la stessa di prima. Faccio le stesse cose di prima. Tengo alle stesse cose di prima”
Si prima che un melone uscisse da una cruna di un ago…
E’ normale che il melone diventi il centro delle nostre attenzioni, è candido, fresco e pesa abbastanza da metterlo in un marsupio e portarselo con se, finché non diventa una anguria gigante e ti comincia a sputare semi per tutta casa.
Comunque non sei la stessa di prima, perché hai sempre i capelli aggrovigliati e le unghie delle mani come rappresentava T. Burton il suo protagonista J. Depp. Come fai ad essere la stessa di prima, se ti presenti così in giro, vuol dire che hai tirato fuori una bella faccia da culo!
E di conseguenza la tua scala dei valori sposta la sua asticella da Ceretta ogni 15 gg a Decespugliatore ultimo modello ogni due mesi!

Vi rendete conto che c’ho messo due settimane per scrivere quest’articolo! Scusate quest’anno all’anguria si è aggiunto un insolito odio nei confronti del clima estivo. Ecco infatti un altro punto, se una volta ero così giuoiosa con l’arrivo dell’estate ora mezzo che la odio: ho due di pressione, già sono sudata da quando mi sveglio (anche perché rincorro qualcuno per tutta casa la mattina solo per infilare un paio di pantaloncini) e poi prendo pure il magnesio, ma niente… Na vecchia!

Ps:Questo articolo lo dedico al nascituro Matteo e alla sua Gioiosa Mamma, che ho tranquillizzato tantissimo nel periodo pre-parto ahaha

Annunci

PDC – Prima e Dopo la Cura

Scusate ma a voi non vi diverte fare paragoni o sentirvi un po attori del caso come in quei film in cui si racconta delle trasformazioni più assurde, come quando la protagonista da cozza diventa una strafiga assurda, che non te la dà neanche se risuscita Freddie Mercury?
Bhe si piacciono anche a me, peccato che ora la trasformazione sia tutta al contrario.

Quando sei in ospedale per dare alla luce il nascituro, stai attraversando la data X in cui si trapassa uno Stargate, che chiude per sempre il buco dell’uscita, perchè volenti o nolenti perdiamo per sempre le chiavi nel passaggio spazio/tempo. A questo punto possiamo anche dire con metodo scientifico che le ostetriche sono degli ologrammi della quarta dimensione.

Ps: Ormai trovo un’affinità nel disegnare grafici ed infografiche.
In fondo un numero vale più di mille parole…

B&A

Ovviamente la mia è solo invidia—-

MADri South vs. North

ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO NON VUOLE SFATARE NESSUN LUOGO COMUNE, ANZì HA IL PIACERE DI RAFFORZARLO IN TUTTI I MODI.

L’articolo racchiude l’emblema dell’educazione, che va dai 0 ai 30 e passa anni. Uno scontro tra titani, una lotta fratricida, un colpo di matterello e uno di dizionario:
Meglio la mamma del nord o meglio la mamma del sud?

Ovviamente non si può rispondere, ma si può fare una stima di chi sia più incazzata nera!

mad sud vs nord

Partiamo dall’inizio:

MOOD
A. 
Qui ognuna sfoggia la sua arma migliore, in questo caso la mamma nordica sferra un bel 30% con il suo terrorismo psicologico, Isis è nulla a confronto. Un’arma a doppio taglio che si conquista la vetta della migliore arma nordica. Ma anche la voce d’aquila fa la sua porca figura con il suo 25%.
B. L’acconciatura ci può dire molto di una persona, specialmente quando la madre sudista mette a disposizioni un bel laccio rosso fuoco per evidenziare il suo umore da toro.
C. Come non riconoscere la postura rigida e pronta all’attacco tipo felino del nord. E il tipico braccio sul fianco, capo saldo di molte generazioni.
D. Qui la madre sudista sta un passo avanti, si veste di nero già nei primi anni di matrimonio, perché già ha capito tutto…

ARMI
E. Ovviamente vince il tacco 12 per antonomasia, ma anche la ciocia ha il suo perché se puntata con la giusta mira.
F. Qui anche la valigia 24 ore è più pesante, ma gli 8 kg di pasta sono una tortura cinese, dove il soggetto viene rimpinzato fino a scoppiare e minacciato per i prossimi 10 anni di vita con pacchi spediti nella città fuorisede.
G. Come non far vincere il Matterello animale mitologico, come un coltellino svizzero, spunta tra le braccia della mamma sudista per diverse attività, come fare la pasta fatta in casa o dare mazzate. Anche gli 8 kg di sapere fanno il loro effetto se imposti con la giusta causa.

STATISTICS
Che dire è una bella battaglia, ma è una guerra dove vincono tutte e due, dove le armi migliori sono anche le più diverse, facendo emergere le peculiarità delle due combattenti.

CONCLUSIONE
PAESE CHE VAI ,MAZZATE DELLA MADRE CHE TROVI.