Ovo – Intuizioni #4 (favole di ordinaria follia)

ovo4-11

Ritorniamo un po indietro…
Mi piace ricordare la mia gravidanza, specialmente quando mi lamentavo della stanchezza provocata dal peso… Ora prenderei una macchina del tempo e tornarei a due anni fa solo per darmi 4 pizze in faccia!

Ma il momento più bello fu la scoperta del sesso, con i circa 5 mesi di lavaggio del cervello nei confronti del futuro padre giuoioso. Infondo la sua speranza è sempre stata quella di portare prole maschile agli spalti dello stadio. Così la mia era tutta una tattica per non chinarmi se mi fosse caduto un fazzoletto, in fondo portavo in grembo l’erede maschio! (Concetto ormai arcaico, ma di fondo in voga in molte famiglie contemporanee).

La dottoressa annunciò con voce forte e chiara il sesso femminile, ma dal paravento in fondo la stanza una voce strozzata pronunciò queste parole:

“Dottoressa è sicuro? E’ confermato?”

Non era uno stagista alle prese con l’ecografo impazzito, bensì il padre giuoioso che vedeva tutta la sua vita crollare in un attimo, attaccato ad un poster dei One Direction sul picco di un dirupo…

Bhe in realtà anche io c’ho messo un po per la ripresa, ormai ero troppo immedesimata nel ruolo della mamma del Masculo, però quando ho realizzato che le mie frustrazioni giovanili le avrei potute riversare su mia figlia, tipo non aver mai giocato a Bowling con la minigonna.. La giornata prese una piega differente!

Auguri e figlie femmine, amanti dei One direction, Kolor e chi più sfighe ne ha ne metta!

Bella!

Annunci

La scala dei valori di Merda

Ed anche oggi ve beccate un bello schemino!
Che Dire, è la prima cosa che ti Dicono appena tuo marito/ compagno/ fidanzato/ amichetto/ conoscente ha seminato il fiorellino:

D’ora in poi cambierà tutto! Tutto quello a cui tenevi prima, non avrà più valore! Solo tuo figlio e le sue esigenze conteranno…

Generalmente la frase proviene da una neo-mamma sadomasochista! Tra cui io… Ci trovo un non so che di liberatorio nel spiattellarlo ad una qualsiasi donna gravida! Comunque è vero, Cazzo! Praticamente funziona così: Se prima mettevi al primo posto il sonno nella tua scala dei valori (anche prima di Tua madre ovviamente), adesso andrà al 349° ma non per tua volontà! Se prima adoravi annusare un bel trancio di pizza, adesso adori odorare il didietro di tuo/a figlio/a perchè appena la fa è una festa a casa, dopo la sua stitichezza settimanale.

3-03

4-04


L’altro giorno, quando mia figlia ha defecato per la prima volta nel suo apposito contenitore, sono esplosa dalla Giuoia, a tal punto di svegliare il padre giuoioso con il vasino ancora pieno in faccia! Ed è lì che ho avuto la visione, l’illuminazione: La mia scala dei valori è cambiata, al primo posto ora c’è l’evacuazione! Una volta si Giuoiva in questo modo se lo spaccino te mandava bene col fumo o il bar sotto casa si sbagliava a darti il resto con 10 euro di più… Adesso invece ruota tutto intorno all’evoluzione del cibo in tutti i suoi stadi, dall’ingestione all’espulsione. Ovvio, perchè è legato alla sopravvivenza ingestibile di tuo/a Figlio/a.

IMG_2421

La prima cacca giuiosa

Insomma che non si dicano stronzate del tipo: “Ma io sono la stessa di prima. Faccio le stesse cose di prima. Tengo alle stesse cose di prima”
Si prima che un melone uscisse da una cruna di un ago…
E’ normale che il melone diventi il centro delle nostre attenzioni, è candido, fresco e pesa abbastanza da metterlo in un marsupio e portarselo con se, finché non diventa una anguria gigante e ti comincia a sputare semi per tutta casa.
Comunque non sei la stessa di prima, perché hai sempre i capelli aggrovigliati e le unghie delle mani come rappresentava T. Burton il suo protagonista J. Depp. Come fai ad essere la stessa di prima, se ti presenti così in giro, vuol dire che hai tirato fuori una bella faccia da culo!
E di conseguenza la tua scala dei valori sposta la sua asticella da Ceretta ogni 15 gg a Decespugliatore ultimo modello ogni due mesi!

Vi rendete conto che c’ho messo due settimane per scrivere quest’articolo! Scusate quest’anno all’anguria si è aggiunto un insolito odio nei confronti del clima estivo. Ecco infatti un altro punto, se una volta ero così giuoiosa con l’arrivo dell’estate ora mezzo che la odio: ho due di pressione, già sono sudata da quando mi sveglio (anche perché rincorro qualcuno per tutta casa la mattina solo per infilare un paio di pantaloncini) e poi prendo pure il magnesio, ma niente… Na vecchia!

Ps:Questo articolo lo dedico al nascituro Matteo e alla sua Gioiosa Mamma, che ho tranquillizzato tantissimo nel periodo pre-parto ahaha